• 1

Ultimissima di Fedir

IL TE' CON FEDIR - PRIMO INCONTRO 22.10.21 ORE 17.00

Cogliendo le opportunità offerte dalle nuove modalità di incontro a distanza FEDIR lancia l'iniziativa

 
                   L'ORA DEL TE' INSIEME A FEDIR 

                                       (OGNI VENERDI' ALLE ORE 17,00)


L'iniziativa prevede incontri su piattaforma ZOOM con dirigenti e direttivi iscritti e non delle funzioni tecnico amministrative di Sanità, Regioni ed Enti Locali
in cui confrontarsi ed approfondire temi di interesse della categoria proposti da FEDIR o anche suggeriti da te quali, ad esempio, l'incarico dirigenziale , lo stipendio, le assenze, la pensione ecc ecc.

Sarà anche l'occasione di fare un tagliando all'applicazione del nuovo CCNL. 

ll primo Tè si terrà 
 
           Venerdì 22 Ottobre dalle ore 17
 
e verterà su:

L'INCARICO DIRIGENZIALE 
 La nuova disciplina dal 18/12/2020


Sarà possibile inviare prima del webinar una mail all' indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per porci specifici quesiti a cui dare risposta durante l'incontro.

Si prega di confermare la partecipazione al presente indirizzo mail ai fini dell'ammissione all'incontro per una migliore gestione del webinar. 
 
Ecco le credenziali per l'accesso 
ANDARE AL LINK        https://us02web.zoom.us/j/88683164635?pwd=dlpweDRBQ3pUd2h5VHdCU3Bpay80UT09
CREDENZIALI DI ACCESSO : ID : 886 83164635   PASSCODE : 122223 

FEDIR SANITA' A MADIA: LA CIRCOLARE N° 6 SUI PENSIONATI VA CAMBIATA

Fedir Sanità aveva accolto con grande favore le disposizioni dell’art. 6 dl 90/2014, che vedevano accolte proposte da lungo tempo prospettate anche da noi.

Il ricambio generazionale non è infatti solo un problema dei giovani 30/40 enni ma anche dei 50/enni rispetto ad una classe dirigenziale di 70/80 enni pensionati che fatica grandemente a cedere ruoli dirigenziali detenuti per lunghissimi anni.

Ma talune disposizioni della circolare 6/2014 non ci trovano assolutamente d’accordo, non trovando alcuna giustificazione logica e rappresentando il solito aggiramento della norma.

 

 

In particolare è dato comprendere per quale motivo siano esclusi dal divieto gli incarichi ai commissari, sub commissari ed in organi di controllo.

I commissariamenti di Enti italiani non sono nella realtà eccezionali né nel numero né nella durata. Particolarmente nel Servizio Sanitario Nazionale (e specialmente per le Regioni in piano di rientro) non è infrequente né il massiccio commissariamento delle ASL né la lunghissima durata degli stessi. Né i poteri commissariali hanno confini di esercizio limitati rispetto agli ordinari. Quindi non si riscontrano né temporaneità della funzione né svolgimento di compiti specifici.       E dunque ci chiediamo: perché i pensionati dovrebbero poter svolgere come commissari quelle stesse funzioni che ordinariamente non potrebbero svolgere?

Saremo facili profeti nel prevedere nel prossimo futuro l’aumento significativo dei commissari e sub commissari in Sanità?

E quali sarebbero le motivazioni, non esplicitate nella circolare, per cui ai pensionati sono consentiti gli incarichi in organi di controllo?

        Come sempre e come in passato, fatta la legge è stato trovato il modo di raggirarla.

Ecco perchè Fedir Sanità ha chiesto al ministro Madia di correggere la circolare 6/2014. Leggi tutta la lettera 

Calendario

Ottobre 2021
D L M M G V S
26 27 28 29 30 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31 1 2 3 4 5 6

Motore di Ricerca

Galleria Fotografica

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta