• 1

Ultimissima di Fedir

LE PENSIONI DOPO LA LEGGE DI BILANCIO 2024

Cosmed, Confederazione di appartenenza di Fedir, ha focalizzato  i punti di criticità che ad oggi presenta il  sistema previdenziale (pensionistico e relativo al trattamento di fine servizio) dopo le novità introdotte dalla legge di bilancio 2024.
Il lavoro è propedeutico alla individuazione delle opportune iniziative politiche ma anche giudiziarie rivolte a verificare la correttezza e legittimità delle novità normative degli ultimi tempi  che di fatto hanno cambiato totalmente rendimenti e godimento di tali trattamenti realizzando notevoli perdite economiche e disparità di trattamento (fra varie categorie di dipendenti pubblici e fra dipendenti pubblici e privati).
Una su tutte il differimento dei tempi di pagamento della liquidazione, sui quali dopo due sentenze della Corte Costituzionale che invitano il governo ad intervenire, in Parlamento giace - ignorato - un disegno di legge per ridisciplinare la materia mentre INPS beffardamente ha messo in piedi un sistema di anticipo (dietro pagamento) per dare a ciascuno ciò che già è di sua  proprietà.  Inevitabile sarà dunque chiedere nuovamente alla Corte Costituzionale che finalmente dichiari per espresso l'incostituzionalità della norma e la cancelli del tutto, cosa che tramite Cosmed Fedir si accinge a fare quanto prima.
L'intervento, sempre tramite Cosmed in quanto gli interessi dei molti che la confederazione può rappresentare da più forza anche alle nostre iniziative, sara diretto a verificare se non ci siano disparità di trattamento nelle modalità del taglio operato dalla legge di bilancio 2024 nei rendimenti pensionistici degli anni di contribuzione gia maturati nel sistema retributivo.
Leggi a questo link il documento elaborato da Cosmed sul dossier pensioni. 

RIPUBBLICIZZAZIONE DIRIGENZA PUBBLICA: UNA QUESTIONE DA RIAPRIRE

A più riprese ed in tutti i luoghi come  Fedir Sanità  in passato abbiamo sostenuto le ragioni della sottrazione della dirigenza pubblica dalla privatizzazione del rapporto di lavoro.


Oltre vent'anni di privatizzazione  hanno infatti registrato un bilancio del tutto fallimentare.

Alla privatizzazione come delineata fin dal dec leg.vo 29/93 doveva infatti accompagnarsi autonomia ed indipendenza della dirigenza dalla politica e poteri del datore di lavoro privato.

Invece di riforma in riforma l'autonomia è stata pari a zero, nessun effettivo strumento per la gestione di tipo privatistico del personale del comparto si è visto  ed invece lo strapotere  della politica nell'assegnazione e revoca degli incarichi dirigenziali è progressivamente cresciuto.

Gli strumenti a disposizione del giudice del lavoro in presenza di illegittima privazione dell'incarico dirigenziale sono risibili.

Il solo  risarcimento del danno senza reintegra nell'incarico, infatti, produce al dirigente illegittimamente spossessato un danno permanente. Per non menzionare il fatto che il risarcimento del danno è normalmente insufficiente al vero ristoro e che è praticamente inutile seguire la strada della Corte dei Conti per perseguire chi il risarcimento del danno ha provocato.

Oggi ci sentiamo confortati nella nostra  azione da un articolo  pubblicato ieri sul Corriere della Sera che sostiene la necessità di ripubblicizzare il rapporto di lavoro della dirigenza per consentire di sottrarla alle intemperie della politica e per porla nelle condizioni di realizzare la sua vera mission: imparzialità e buon andamento della PA.

Anche di questo Fedir Sanità parlerà  giovedì 9 giugno pv all'incontro richiesto ed ottenuto con il Prof Mattarella, capo ufficio legislativo del Dipartimento Funzione Pubblica, per parlare di decreti  attuativi della legge 124/2015 sulla dirigenza.

Dopo aver infatti incontrato  a febbraio scorso il Capo di Gabinetto del Ministro Madia ed avergli  illustrato le nostre proposte, l'incontro di giovedì sarà l'occasione anche per verificare in quale misura le stesse siano state esaminate.

Calendario

Febbraio 2024
L M M G V S D
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 1 2 3
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta